cerca
Cerca il tuo immobile
Parola chiave
Property type
City
Surface (sqm)
Rooms
Price (€)
Non trovi quello che cerchi?

A lezione in riva al mare, in Puglia la classe trasloca sugli scogli: "Qui al riparo dal Covid"

A lezione in riva al mare, in Puglia la classe trasloca sugli scogli: "Qui al riparo dal Covid"

Date of publicatin 22/10/2020

Un gruppo di bambini di una scuola primaria di Bisceglie ha fatto lezione all'aria aperta, alla riconquista di uno scampolo di normalità.

A scuola vista mare. Un gruppo di bambini di una scuola primaria di Bisceglie ha fatto lezione sugli scogli: grembiuli, quaderni e penne, cartelle e colori all'aria aperta, alla riconquista di uno scampolo di normalità. È stata l'idea di due maestre, che in realtà avevano portato i loro alunni in spiaggia già in passato, quando del Covid-19 ancora si ignorava l'esistenza: "Il mare dista 200 metri dalla scuola - dice Titti Todisco, autrice della foto e madre di un'alunna - stare all'aria aperta è più salutare, e ovviamente lo si fa garantendo sempre il rispetto dei decreti ufficiali".

In effetti l'iniziativa delle insegnanti rende concreta l'ipotesi - paventata soprattutto alla vigilia dell'avvio dell'anno scolastico - di utilizzare grandi spazi come cinema e teatri per garantire comunque il percorso formativo dei ragazzi. Se c'è il mare, allora, tanto meglio. "Quant'è un metro di distanza? - riflette Todisco nella didascalia che accompagna la foto - La distanza che intercorre fra uno scoglio e un altro. Nessuno ha la presunzione di dire che è facile, ma non si può nemmeno dire che è impossibile. Esistono maestre che hanno fatto della resilienza una prerogativa di vita, e che guardano il mondo dall'altezza dei bambini".

La classe coinvolta rientra nel progetto "Scuola senza zaino", e per Todisco le insegnanti che hanno portato i piccoli studenti al mare sono un esempio di coraggio: "Hanno un'attenzione meticolosa verso i bambini - precisa - e sanno che proprio i bambini sono stati quelli che in questi mesi hanno sofferto di più. Hanno regalato loro normalità, nonostante il momento eccezionale che stiamo vivendo".


E chissà, la lezione vista mare può essere il primo passo di un modo nuovo di immaginare la scuola: Todisco - che è un'educatrice impegnata con persone che hanno disabilità grave e gravissima - pensa anche alla possibilità di realizzare banchi portatili, in modo che i bambini possano davvero far lezione ovunque, imparando non solo dai libri, ma dal mondo che li circonda.

FONTE: https://bari.repubblica.it/cronaca/2020/10/19/news/scuola_sul_mare-271092274/

Author
La Repubblica
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie OK