cerca
Cerca il tuo immobile
Parola chiave
Property type
City
Surface (sqm)
Rooms
Price (€)
Non trovi quello che cerchi?

Arriva la proroga del bonus affitto, tutto sulla nuova scadenza dell’Agenzia delle Entrate

Arriva la proroga del bonus affitto, tutto sulla nuova scadenza dell’Agenzia delle Entrate

Date of publicatin 07/09/2021

La proroga del bonus affitto stabilita dall’Agenzia delle Entrate, di fatto, mette a disposizione dei proprietari di casa che abbiano ridotto il canone di locazione un mese in più per richiedere il contributo a fondo perduto. Vediamo tutto quello che c’è da sapere per presentare la domanda entro il 6 ottobre e le novità appena introdotte.

Nuova scadenza bonus affitto

Il termine per la presentazione della domanda del bonus affitto, infatti, sarebbe dovuta scadere proprio oggi (6 settembre), tuttavia un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate ha introdotto una proroga per i termini di presentazione della richiesta del contributo a fondo perduto (per coloro che hanno ridotto il canone di locazione) fino alla data del 6 ottobre.

La proroga dei termini per la domanda del bonus affitto coincide con la volontà di permettere a un maggior numero di contribuenti di fruire dell’agevolazione, tenuto anche conto che l’intervallo temporale previsto per l’invio della domanda cadeva nel periodo estivo. Per questo, il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate dispone il differimento del termine di presentazione della domanda al 6 ottobre 2021.

Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate

Ma i termini stabiliti dalla proroga del bonus affitto non sono l’unica novità. L’Agenzia delle Entrate, infatti, individua anche gli specifici campi delle dichiarazioni dei redditi, relative ai periodi d'imposta in corso al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2020, che servono per calcolare il valore dei risultati economici d'esercizio che danno diritto o meno all’erogazione del contributo perequativo introdotto dal decreto Sostegni bis.

Nel dettaglio, il contributo perequativo introdotto dal decreto Sostegni bis spetta solo quando si verifichi un peggioramento di una certa percentuale del risultato economico d’esercizio, che deve riferirsi al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020, rispetto a quello relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019.

Con il recente provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, collegato alla proroga del bonus affitti, vengono indicati anche gli specifici campi delle dichiarazioni dei redditi necessari per la determinazione del valore dei risultati economici d'esercizio.

Viene esplicitato che il contributo a fondo perduto spetta a condizione che vi sia un peggioramento del risultato economico d’esercizio relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020, rispetto a quello relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019, in misura pari o superiore ad una percentuale che sarà definita con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze.

Con successivo provvedimento saranno approvati il modello e le istruzioni e saranno definiti modalità e termini di presentazione dell’istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto perequativo del bonus affitti.

Author
Redazione Idealista.it
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie OK