cerca
Cerca il tuo immobile
Parola chiave
Property type
City
Surface (sqm)
Rooms
Price (€)
Non trovi quello che cerchi?

RIDURRE LE TASSE SULLE COMPRAVENDITE COME IN UK PER RISOLLEVARE IL MERCATO, LA PROPOSTA DI FIMAA

RIDURRE LE TASSE SULLE COMPRAVENDITE COME IN UK PER RISOLLEVARE IL MERCATO, LA PROPOSTA DI FIMAA

Date of publicatin 03/08/2020

Per il Presidente nazionale di Fimaa, per risollevare il mercato immobiliare ed evitare la fuga di capitali all’estero servono misure ‘urgenti e straordinarie’, a partire da una forte riduzione della tassazione sulle compravendite immobiliari.

L’idea è quella di prendere spunto dalla recentissima misura britannica mirata a incoraggiare gli acquisti di case: nel Regno Unito, infatti, per ridare linfa al mercato del settore segnato dal lockdown è stata annullata l’imposta di registro per gli acquisti di immobili di valore inferiore alle 500mila sterline. Un provvedimento valido con effetto immediato, che resterà in vigore fino al 31 marzo 2021.

«Serve un’iniezione di fiducia per convincere le persone a comprare, vendere e cambiare casa, e con questa misura nove persone su dieci non pagheranno l’imposta quest’anno»: così oltremanica viene motivato l’intervento a favore dei settori immobiliari e dell’edilizia (fonte Il Sole 24 Ore).

«Dobbiamo percorrere la stessa strada», commenta Taverna, «non solo per far fronte alla disoccupazione e restituire dignità a chi vive in soglia di povertà, ma anche per ritornare ad alimentare l’economia del Paese attraverso un comparto che può impedire fughe di capitali». Capitali che potrebbero essere investiti in Italia, a fronte di tassazioni ridotte per gli scambi che attirerebbero l’interesse anche delle grandi società straniere. «Abbiamo l’urgente necessità», rimarca, «di ridare abbrivio alla filiera rendendola attrattiva, anche e soprattutto per recuperare i 700mila posti di lavoro persi negli ultimi 10 anni. Stiamo parlando di un comparto capace di produrre oltre il 20% del Pil nazionale, che non riesce a risollevarsi anche per la mancanza di interventi strutturali per una vera ripresa».

 Fimaa – Confcommercio insiste anche sull’IVA: «Quando per una compravendita immobiliare (acquistata da una società da una impresa) si deve versare una imposta Iva del 22% sul prezzo da pagarsi, si palesano tutti i presupposti per ritrovarsi nell’anticamera dell’evasione fiscale».
 
Author
Antonella per wikicasa news
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie OK